fbpx

IL TAPE, quando è indicato ??? PRIMA PUNTATA!

  • 5 Gennaio 2016

L’utilizzo del tape, con più o meno successo, è esperienza comune di clinici e pazienti; per questo motivo ci siamo chiesti: quando è indicato l’utilizzo del tape ???

GLOSSARIO PER LA LETTURA: 

  • SHAM applicazione di tape “finta”
  • RCT lo studio sperimentale di migliore qualità
  • REVISIONE SISTEMATICA- METANALISI “sintesi” dii più RCT 

PRIMA PUNTATA, indicazioni nelle problematiche della colonna (tratto da Fisio Brain http://www.fisiobrain.com/web/2015/effetti-del-taping-sul-dolore-e-sulla-disabilita-nella-lombalgia-e-nella-cervicalgia)

Il taping è una strategia frequentemente utilizzata nel trattamento della lombalgia e della cervicalgia.                                        Sono disponibili differenti tipi di tape, ognuno con la propria tecnica di applicazione e ipotesi di funzionamento, divisibili in due categorie: tape rigido e tape elastico. Il tape elastico più conosciuto è stato sviluppato da Kenzo Kase, un chiropratico giapponese, con il nome di Kinesiotaping. Nonostante la popolarità e l’utilizzo nella pratica clinica, le evidenze a supporto del KT sono insufficienti e inconsistenti.

L’obiettivo di questa revisione sistematica è stato determinare l’efficacia del tape rigido e del tape elastico sul dolore e sulla disabilità in soggetti con dolore vertebrale.
Sono stati inclusi 8 RCT (6 studi sul tape elastico e 2 studi sul tape non elastico) senza restrizioni di lingua e data di pubblicazione, ma con un gruppo di controllo (placebo, sham, no-taping, altri interventi). I partecipanti negli studi selezionati erano adulti sintomatici con diagnosi di cervicalgia o lombalgia, sindrome dolorosa miofasciale o disturbi conseguenti a colpo di frusta.

La meta-analisi degli RCT sulla cervicalgia ha mostrato che il tape elastico non riduce significativamente il dolore e la disabilità, confrontato con il tape sham, con il placebo o con l’assenza di un trattamento. 

Sia il tape rigido sia il tape elastico non migliorano significativamente la disabilità nella cervicalgia e nella lombalgia; i risultati dei singoli studi sono comunque contrastanti e non sono stati effettuati studi con follow-up nel medio e lungo termine.

Alla luce di questi risultati, la letteratura disponibile non supporta l’utilizzo del taping come strategia terapeutica nella cervicalgia e nella lombalgia e non conferma l’ipotesi che il tape elastico abbia un effetto maggiore del tape rigido.
 

Riferimento Bibliografico

Vanti C, Bertozzi L, Gardenghi I, Turoni F, Guccione AA, Pillastrini P. “Effect of taping on spinal pain and disability: systematic review and meta-analysis of randomized trials”.  Phys Ther. 2015 Apr;95(4):493-506.

SCRIVI PER INFORMAZIONI O PER PRENOTARE UNA CONSULENZA

    Nome e Cognome (richiesto)

    Numero di telefono (richiesto)

    Indirizzo Email (richiesto)

    Dov'è il tuo problema?

    Descrivi il tuo problema o la tua richiesta