fbpx

Risveglio metabolico

 

COS’E’ IL “RISVEGLIO METABOLICO”?

 

Il “risveglio metabolico” è un percorso personalizzato con lo scopo di raggiungere la propria forma fisica ideale.

Un fisioterapista, specializzato in medicina sportiva e esercizio terapeutico, si occupa:

  • della consulenza;
  • della valutazione fisica iniziale;
  • della supervisione diretta delle sedute di allenamento ‘indoor’ o, nel caso si concordi un programma di esercizio fisico in autonomia, della supervisione a distanza dell’attività fisica (nella propria palestra di fiducia piuttosto che a casa) e sportiva (all’aperto, nei palazzetti dello sport, in piscina, al club di tennis/golf/canottaggio etc.)*.
  • della rivalutazione fisica periodica;
  • dell’eventuale coordinamento di un team multi-disciplinare**.

 

* In base alle preferenze della persona e dell’intensità utile per raggiungere gli obiettivi condivisi l’esercizio fisico potrà consistere in attività indoor o attività all’aria aperta quali:

  1. Attività a bassa intensità: camminare lentamente, suonare uno strumento musicale, ballare a bassa intensità, pescare, svolgere sport / hobby quali biliardo, croquet, etc.
  2. Attività a media intensità: camminare, fare la legna, ballare, giocare a badminton, andare in barca a vela, camminare nei boschi od in campagna (pesca sul torrente, cercare funghi, erbe selvatiche etc.), giocare a golf, giocare a tennis da tavola, giocare a baseball, giocare a tennis (doppio), giocare a palla a volo (‘volley), etc.
  3. Attività ad alta intensità: camminare velocemente, fare trekking (anche in salita, facendo le scale o con uno zaino), correre (jogging, running, etc.), svolgere lavori agricoli o comunque manuali pesanti (ad es. ristrutturazioni etc.), giocare a calcio, calcio a 5 (“calcetto”), pallacanestro (basketball), tennis (singolo) e pallavolo agonistica (“volley), nuotare, fare ciclismo, etc.

E’ da tener di conto, comunque, che ogni attività può essere svolta ad intensità diverse. Per questo è necessario il monitoraggio dell’intensità, che avviene in modo diverso a seconda del programma di allenamento, ad es. mediante cardio-frequenzimetro, scale di Borg, etc.

 

** In alcuni casi il supporto di un nutrizionista e/o di uno psicologo-psicoterapeuta può essere fondamentale.

 

A CHI E’ RIVOLTO UN PROGRAMMA DI “RISVEGLIO METABOLICO”?

 

L’esercizio fisico, se scelto e dosato con cura, è dimostrato esser utile per:

  • migliorare lo stato di salute e di benessere;
  • prevenire l’insorgenza di patologie***;
  • gestire le patologie croniche ed i loro fattori di rischio***.

 

Attraverso il “risveglio metabolico” è possibile migliorare la forma fisica agendo sui seguenti elementi:

  • Resistenza cardio-respiratoria (comunemente “resistenza”, “fiato”, etc.): la capacità del sistema cardio-vascolare e respiratorio di rendere disponibile l’ossigeno necessario al nostro organismo, in particolare all’apparato neuro-muscolo-scheletrico impegnato in un’attività fisica sostenuta.
  • Composizione corporea: (comunemente “massa magra”, “massa muscolare”, “massa grassa”, “bioimpedenziometria”, etc.): quantità relative dei diversi tessuti che compongono il nostro organismo (muscolare, adiposo o grasso, acqua, osso, etc.).
  • Forza muscolare: capacità dei muscoli di generare forza.
  • Resistenza muscolare: capacità dei muscoli di lavorare senza fatica nel tempo.
  • Flessibilità (comunemente “mobilità”, “essere snodabili” etc.): arco di movimento disponibile per le articolazioni.
  • Agilità: capacità di muoversi con velocità ed accuratezza.
  • Coordinazione: capacità di utilizzare tutti i sensi per svolgere i compiti motori in modo armonico e accurato.
  • Equilibrio: capacità di mantenere il baricentro all’interno della base d’appoggio sia in durante attività statiche (ad es. stando in piedi, da seduti, etc.) piuttosto che dinamiche (ad es. camminando, correndo, svolgendo le attività di vita quotidiana, svolgendo un gesto sportivo).
  • Potenza: capacità di sviluppare lavoro nell’unità di tempo.
  • Tempo di reazione: il tempo che intercorre tra uno stimolo e l’inizio della risposta motoria a tale stimolo.
  • Velocità: capacità di svolgere un movimento in un breve lasso di tempo.

 

*** E’ ormai universalmente accettato dalla comunità scientifica che l’esercizio fisico, scelto e dosato con cura, abbia effetti positivi sui seguenti aspetti della salute:

  • Funzione cardio-vascolare e respiratoria: prevenzione delle patologie (ad es. attraverso il miglioramento della pressione arteriosa – gestione dell’ipertensione – e del profilo lipidico – colesterolo e trigliceridi -, etc.), riduzione delle complicanze e delle recidive.
  • Funzione metabolica: perdita di peso, riduzione dell’obesità addominale, prevenzione e gestione del diabete di tipo II, gestione e prevenzione delle complicanze del diabete di tipo I, gestione dell’ipotiroidismo, etc.
  • Funzione psicologica: riduzione degli stati d’ansia, aumento del tono dell’umore, gestione della depressione, etc.
  • Apparato muscolo-scheletrico: salute articolare, muscolare e del tessuto connettivo (tendini, capsule, etc.).
  • Prevenzione di diversi tipi di cancro, quali il tumore al colon-retto ed il tumore al seno.
  • Mortalità: riduzione della mortalità in genere.

 

GLOSSARIO

Attività fisica: qualsiasi insieme di movimenti del corpo, prodotti dalla contrazione della muscolatura scheletrica, che implichino un consumo di energia (calorie) superiore rispetto allo stato di riposo.

Esercizio fisico: un tipo di attività fisica, costituita da movimenti corporei strutturati, pianificati e ripetitivi, che hanno il fine di migliorare o mantenere una componente della forma fisica (fitness fisica).

Fitness fisica: una delle definizioni più largamente utilizzate è “la capacità di portare a termine tutte le attività della vita quotidiana, di godersi il tempo libero e di riuscire a far fronte agli imprevisti, con vigore e attenzione e senza fatica ingiustificata”. Il livello di fitness è determinato da elementi legati alla salute e da elementi legati alle specifiche abilità.

SCRIVI PER INFORMAZIONI O PER PRENOTARE UNA CONSULENZA

Nome e Cognome (richiesto)

Numero di telefono (richiesto)

Indirizzo Email (richiesto)

Dov'è il tuo problema?

Descrivi il tuo problema o la tua richiesta