fbpx

Patologie

Dolore o difficoltà di movimento al collo, alla schiena o agli arti? Spesso non sappiamo a chi rivolgerci.

Dobbiamo scegliere tra affrontare grandi costi senza sapere a chi affidarci o optare per un percorso pubblico con le difficoltà e le incertezze che esso comporta.

Il nostro approccio è pragmatico e la nostra pratica si fonda su tre pilastri: le esigenze del paziente, le prove scientifiche di efficacia, la nostra esperienza.

Facciamo una panoramica dei problemi che potrebbero affliggere il nostro corpo.

Assieme alle vertigini, il dolore è uno dei sintomi che possono colpire testa o viso. In particolare, se il dolore è avvertito a livello di:

  • nuca,
  • tempie,
  • fronte,
  • zona parietale

 

si parla di cefalea, mentre se esso è avvertito    LEGGI TUTTO

La maggior parte di noi, nello specifico i due terzi, almeno una volta nella vita soffre di dolore al collo. I termini cervicalgia e cervicobrachialgia stanno proprio ad indicare una condizione dolorosa a carico, rispettivamente del solo rachide cervicale o di un’area più vasta che comprende il rachide stesso e l’arto superiore, talvolta anche fino alla mano.

L’esordio del dolore al collo può essere:

  • traumatico, sicuramente il trauma più comune è il colpo di frusta da    LEGGI TUTTO

Il dolore a livello del torace o dell’addome è spesso vissuto come sintomo di una patologia viscerale, basti pensare al cuore, all’apparato gastro-intestinale, ai polmoni ed alle pleure, al fegato, alla milza, ecc., tutti visceri posti sopra e sotto il diaframma.

Spesso ci si dimentica però che a questo livello sono presenti un gran numero di strutture muscolo-scheletriche quali la colonna vertebrale, 12 paia di coste – che si articolano con le vertebre posteriormente e lo sterno anteriormente (7 articolazioni vere, 3 finte – che si articolano con la    LEGGI TUTTO

I sintomi definiti dal paziente come “mal di schiena” possono derivare da diverse condizioni. Innanzitutto è necessario capire se il dolore percepito è:

  • a livello dorsale, nell’area compresa tra il collo e la zona lombare (posteriormente, all’altezza della gabbia costale),
  • a livello lombare, nell’area compresa tra la dodicesima costa ed i glutei,
  • o se viene coinvolto anche l’arto inferiore fino potenzialmente anche al piede, per coinvolgimento del nervo sciatico (si parla in questo caso    LEGGI TUTTO

Spesso, quando avvertiamo dolore a livello della spalla, si tratta di una condizione benigna, seppur fastidiosa e potenzialmente di lunga durata, chiamata per l’appunto “sindrome della spalla dolorosa”. Com’è facile intuire, il dolore è l’elemento caratterizzante di questa condizione, e i reperti strumentali quali ecografia, risonanza magnetica, RX, seppur talvolta utili per escludere altre patologie o per identificare voluminose calcificazioni a livello dei tendini della cuffia dei rotatori (tendinopatia    LEGGI TUTTO

A livello del braccio e dell’avambraccio possono essere avvertiti i sintomi provenienti dalle strutture vicine. Dal collo il dolore può essere riferito o irradiato fin qui nel caso di discopatie (protrusioni, estrusioni o ernie cervicali), radicolopatia, problematiche articolari o dolore miofasciale (trigger point).

Anche le articolazioni ed i muscoli della spalla, quando dolenti, possono riferire dolore lungo braccio e avambraccio fino talvolta alla mano. Le tendinopatie di gomito (“epicondilite” ed “epitrocleite”) conosciute anche    LEGGI TUTTO

Le patologie che colpiscono il complesso del gomito, del polso e della mano sono per certi versi accomunabili alle patologie che colpiscono il resto dell’organismo. D’altro canto però le peculiarità anatomiche e funzionali di quest’area corporea fanno sì che in diverse discipline scientifiche questo distretto sia studiato da professionisti che vi si dedicano in maniera specifica.

In campo chirurgico esiste infatti la specializzazione in chirurgia della mano, in campo ingegneristico ci sono ingegneri che dedicano la propria    LEGGI TUTTO

L’arto inferiore può essere suddiviso in due parti: la coscia, definita come il tratto che va dall’anca prossimalmente al ginocchio distalmente, e la gamba definita come il tratto che va dal ginocchio prossimalmente alla caviglia distalmente. Va da sé che sintomi o segni avvertiti in queste aree possano derivare da problematiche a livello di anca, ginocchio e caviglia. Non bisogna dimenticarsi inoltre della colonna lombare, che può essere un’importante fonte di dolore ed altri disturbi all’arto inferiore.

Anche le strutture lunghe che attraversano la coscia e la gamba, come vasi, nervi e muscoli poliarticolari, possono andare incontro a patologie e    LEGGI TUTTO

Il distretto anatomico della caviglia e del piede deve assolvere a due compiti complessi. Il primo è quello di sostenere il peso del nostro corpo, in stazione eretta sia in statica che in dinamica. In entrambe le situazioni però il piede deve anche adattarsi al suolo: pensiamo infatti alla differenza che c’è nel camminare su di un terreno pianeggiante e senza asperità come ad esempio su di un marciapiede d’asfalto, indossando una calzatura e all’opposto camminare su di un sentiero di montagna, in salita ed in discesa, o ancora camminare su di una spiaggia che magari ha anche un certo grado di    LEGGI TUTTO

Artrosi ed osteoporosi

Queste due condizioni hanno due elementi in comune. Il primo è che colpiscono l’apparato muscolo-scheletrico, il secondo è che sono condizioni che fino ad un certo livello possono essere considerate parafisiologiche.

L’artrosi costituisce semplicemente l’invecchiamento delle nostre articolazioni. Il primo elemento che caratterizza l’invecchiamento articolare è l’assottigliamento della componente cartilaginea, da questo fenomeno se ne vengono poi a determinare altri a cascata, quali la    LEGGI TUTTO

SCRIVI PER INFORMAZIONI O PER PRENOTARE UNA CONSULENZA

Nome e Cognome (richiesto)

Numero di telefono (richiesto)

Indirizzo Email (richiesto)

Dov'è il tuo problema?

Descrivi il tuo problema o la tua richiesta